Di seguito sono riportate le informazioni acquisite su TELECOM ITALIA SPA, che non è ancora inclusa nel nostro perimetro di ricerca.

Per richiedere una valutazione di questa azienda e l'inserimento nel Ranking OpenCorporation o se hai dati ulteriori, diversi e più aggiornati di quanto pubblicato in questa scheda aziendale OpenCorporation, scrivi a info@opencorporation.org così che il nostro team possa tenerne conto.

Aggiornato il 31 marzo 2022

Descrizione attività
(disponibile solo in inglese)

Other telecommunications activities (NACE2 6190)

This company is Italy's leading provider of advanced telecommunications. It was founded in August 1994 through the merger of five companies: SIP, Iritel, Telespazio, Italcable and Sirm.The company offers easy-to-use, innovative products packed with advanced features (cordless VoIP phones and the new videophone) with price plans that are flexible enough to cater to all client needs: flat-rate plans for traditional voice telephony, internet telephony plans, voice/data bundles and integrated fixed line/mobile solutions. It trades through pre-eminent brands Telecom Italia, Alice, TIM, La7, MTV Italia, APCom and Olivetti in fixed-line and mobile telecommunications, Internet and media, and office and system solutions. Its research and innovation arm is Telecom Italia Lab.The company is a top player in Europe through its Broadband Project, and in South America through TIM Brasil. In Europe, the Broadband Project is set to expand the provision of broadband access and services in France, Germany and Holland. In South America, the focus is on TIM Brasil, the leading GSM provider on the Brazilian market and the country's number two carrier.

  • TELECOM ITALIA SPA

  • Italy (IT)
  • Tipo di azienda: Corporate
  • Impresa controllante: N/D
  • Amministratore Delegato (CEO): Mr Salvatore Rossi
  • Compenso Amministratore Delegato: 600.000
  • Sito web: www.telecomitalia.com

Parametri finanziari

Numero di dipendenti

N/D
52,347
55,198
57,901

Fatturato 1

N/D
17
19
20

EBIT 1

N/D
2
3
3

EBITDA 1

N/D
7
8
7

1 numeri espressi in milioni

  • RepRisk indicator (ultimo mese):  9

Dialogo sociale

  • Transnational Corporate Agreement (TCA): N/D
  • Global Framework Agreement (GFA): N/D
  • Societas Europaea (SE): N/D
  • Bangladesh Accord: N/D

Comitati Aziendali Europei

  • CAE: N/D

Standard e certificazioni

  • Global Compact:
  • N/D
  • CDP (Carbon Disclosure Project): N/D
  • Modern Slavery Statement: N/D
  • Transparency Index: N/D
  • SA8000 Social Accountability: N/D
  • Bilancio Integrato: N/D
  • ISO26000: N/D
  • Linee Guida Ocse:
  • Social Development Goals (SDGs): N/D

Certificazione Global Reporting Initiative

  • Global Reporting Initiative standards: N/D
  • Global Reporting Initiative GRI G4: N/D

Altre dichiarative aziendali

  • Responsabilità sociale d'impresa:
    N/D
  • Accessibilità: N/D

Altre risorse

Policy

  • Policy sulla formazione: N/D
  • Policy a tutela del diritto alla salute e alla sicurezza nei luoghi di lavoro dove opera l'azienda: N/D
  • Policy a tutela del diritto alla salute e alla sicurezza nei luoghi di lavoro lungo filiera: N/D
  • Policy sulla diversità: N/D

Dichiarazioni universali

Dichiarazioni e trattati riconosciuti dal paese in cui l'azienda ha la sede legale

  • Dichiarazione universale dei Diritti Umani:
  • Convenzione europea dei diritti dell'uomo (CEDU):
  • Carta dei Diritti Fondamentali dei Lavoratori CDFL (Carta di Strasburgo 1989):
  • Carta dei diritti fondamentali dell'Unione Europea CDF UE (Carta di Nizza 2000):
  • Trattato sul funzionamento dell'Unione europea TFUE:
  • Sede legale in un Paese OCSE:
  • ILO C029 - Forced Labour Convention, 1930 (No. 29):
  • ILO C087 - Freedom of Association and Protection of the Right to Organise Convention, 1948 (No. 87):
  • ILO C098 - Right to Organise and Collective Bargaining Convention, 1949 (No. 98):
  • ILO C100 - Equal Remuneration Convention, 1951 (No. 100):
  • ILO C105 - Abolition of Forced Labour Convention, 1957 (No. 105):
  • ILO C111 - Discrimination (Employment and Occupation) Convention, 1958 (No. 111):
  • ILO C138 - Minimum Age Convention, 1973 (No. 138):
  • ILO C182 - Worst Forms of Child Labour Convention, 1999 (No. 182):

Direttive applicate alle sedi nella UE 27

  • D. 80/987/EEC:
  • D. 89/391/EEC:
  • D. 98/59/EC:
  • D. 2000/43/EC:
  • D. 2000/78/EC:
  • D. 2001/23/EC:
  • D. 2001/86/EC del Consiglio:
  • D. 2002/14/EC:
  • D. 2002/73/EC:
  • D. 2003/72/EC del Consiglio:
  • D. 2005/56/EC del PE e del Consiglio:
  • D. 2009/38/EC:
  • D. 2004/25/EC:
  • D. 2011/35/EU:

Presenza nei principali ranking

  • Global 100 Most Sustainable Corporations: N/D
  • Global CSR Rep Trak 100: N/D
  • BrandZ Top 100 Most Valuable US Brands: N/D
  • The Worlds Best Multinational Workplaces: N/D
  • The Gartner Supply Chain Top 25: N/D
  • The Worlds Most Innovative Companies: N/D
  • The Diversity Inc Top 50 Companies: N/D
  • Best Global Websites: N/D
  • Green Ranking Global Top 500: N/D
  • Green Ranking Global Top 100:

Sindacati di riferimento


Ultime news su telecom italia spa

20 novembre 2021 - 19:39

Tim, sale la tensione. Sindacati, migliaia a rischio | HuffPost

Venerdì Cda straordinario, timore conti. Vivendi contro Gubitosi

4 novembre 2021 - 10:04

Top fatturato: Enel ancora una volta regina ricavi nel 2020, al secondo posto Eni

La classifica dell’industria è dominata per fatturato dai grandi gruppi energetico-petroliferi pubblici. Al primo posto Enel (con un fatturato di €62,6mld), seconda Eni (€44mld) e terza GSE (€26,3mld). È quanto emerge dalla classifica annuale dell'Area Studi Mediobanca che ha presentato la 56esima edizione dello studio sulle Principali Società Italiane. Lo studio analizza i bilanci di 3.437 aziende, suddivise in base al settore in cui operano. Le posizioni successive si aprono ad altri settori,