[this article is available in italian only]

Quasi certamente l'elenco delle categorie di imprese che possono rimanere ancora aperte sarà sfoltito. Dopo una giornata di vibranti proteste da parte dei sindacati contro le maglie troppo larghe del decreto Chiudi Italia varato domenica scorsa dal governo, e dopo gli allarmi sulla tenuta economica del Paese lanciati da Confindustria e altre associazioni di imprese, stamane i leader di Cgil, Cisl e Uil - Maurizio Landini, Annamaria Furlan e Carmelo Barbagallo - torneranno a riunirsi in videoconferenza con i ministri Stefano Patuanelli (Sviluppo) e Roberto Gualtieri (Economia).

Continua a leggere su Il Messaggero


Tuesday, 24 March 2020